ACONITUM NAPELLUS 200CH GLOBULI

ACONITUM NAPELLUS 200CH GLOBULI

Codice Prodotto: ACONITUM NAPELLUS 200CH GLOBULI
Punti Fedeltà: 0
Disponibilità: In magazzino
Prezzo: 6,50€
Qtà:
 Acquista

immagine prodotto

ACONITUM (MATERIA MEDICA)
Aconito napello, Ranuncolacee
A dosi tossiche provoca una congestione arteriosa, rapida e violenta, dei centri nervosi. Una congestione simile può essere prodotta da un colpo di freddo che, facendo contrarre le arteriole superficiali, spinge il sangue verso i visceri e i centri nervosi.
Da qui l'importantissima indicazione di Aconitum, naturalmente a piccole dosi:
Tutte le affezioni, di qualunque natura e in qualsiasi sede, dovute a un colpo di freddo, specie un colpo di freddo secco, come quello che provoca il vento dell'Est. Questa congestione dei centri nervosi è causa di una loro eccitazione e ne deriva:
• agitazione mentale, con insonnia per iperideazione, angoscia e paura, soprattutto della morte (che ritiene prossima);
• agitazione fisica: il malato si gira e si rigira costantemente nel suo letto;
• parestesie varie, di cui le più comuni sono le sensazioni di torpore e formicolio;
• nevralgie con queste particolari sensazioni: acute, intollerabili, strazianti, mettono il paziente in agitazione e in angoscia. Sono soprattutto nevralgie facciali, più frequenti a sinistra, odontalgie, otalgie. Nevralgia del trigemino recente o cronica, con crisi indotte da freddo secco o bevande ghiacciate (Guermonprez). La congestione dei centri nervosi si manifesta soprattutto al livello del bulbo e ciò spiega la predominanza dei sintomi respiratori e cardiovascolari, che studieremo per primi.
Sintomi cardiovascolari
La circolazione è accelerata come se il cuore avesse ricevuto un colpo di frusta. Ciò spiega l'aspetto del paziente: viso rosso, infiammato, spesso con una guancia più rossa dell'altra (Cham.). Ha tendenza alla sincope quando si siede e il suo viso diventa allora pallido. Ma, coricato, è rosso con battito delle temporali e delle carotidi. Il polso è pieno, rapido, duro; la cute arida e bruciante. È indicato quindi nella febbre c.d. stenica.
Si registra eretismo cardiaco, con battiti violenti e dolorosi, di sede variabile, nella regione precordiale. Qualche volta le sensazioni dolorose si irradiano al braccio sinistro. Se vi si aggiunge l'angoscia tanto caratteristica del rimedio si comprende la sua indicazione nell'angina di petto, soprattutto in quella che segue a colpo di freddo. Aconitum è anche un eccellente rimedio contro l'aortite. Diminuisce e spesso guarisce definitivamente l'ipertensione senza lesione (non prescrivere mai Aconitum in una malattia in cui s'accompagna ipotensione).
È indicato anche nell'endocardite e pericardite (all'inizio) e nel cuore sportivo (Arnica, Rhus t.).
Vie respiratorie
L'azione di Aconitum si fa sentire a tutti i livelli dell'apparato respiratorio:
FOSSE NASALI: corizza con molti starnuti, dopo esposizione al vento freddo e secco. Epistassi esponendosi al freddo.
LARINGITE: all'esordio con tosse crupale, dolorosa, che sopraggiunge la sera prima di mezzanotte, soprattutto in un bimbo pletorico che ha preso freddo durante il giorno (Bell., Hepar, Spon.). Altra indicazione di Aconitum, nei bimbi, è la ritenzione d'urina all'inizio di uno stato infiammatorio.
PLEURA: dolore puntorio fugace, che precede una pleurite.
POLMONE: bronchiti, emottisi dei polmonari congestizi, congestioni attive idiopatiche (forme Woillez, Potain, Graucher). Aconitum predilige l'apice del polmone sinistro (Aconitum = lateralità sinistra) e si mostra particolarmente indicato in tutti gli stati infiammatori dei bronchi e dei polmoni e gli stati congestizi che sopravvengono bruscamente con manifestazioni violente nei soggetti pletorici e vigorosi.
Vie digestive
I disturbi digestivi sono spesso dovuti, anch'essi, a colpi di freddo o alla ingestione d'acqua ghiacciata. In particolare:
· dolori addominali acuti, violenti, coliche brutali, che obbligano il paziente a piegarsi in avanti. La posizione però non produce alcun miglioramento, contrariamente a Colocynthis;
· le feci sono verdastre, come spinaci tritati, con muco e qualche volta con sangue. Sono piccole, frequenti, con tenesmo e bisogno urgente, ma l'evacuazione da sollievo al paziente, cosa che non fa Mercurius;
· a questi disturbi digestivi si aggiunge un'affezione del fegato: l'ittero grave di cui Aconitum è, con Phosphorus, il miglior rimedio.
Sintomi genitali
Sono legati alle modificazioni della circolazione pelvica nella donna. Questi sono disturbi cronici con rossore del volto, palpitazioni, epistassi prima delle mestruazioni, leucorrea abbondante nei giorni seguenti; ovvero disturbi acuti con amenorrea dopo un raffreddamento o una grande emozione.
Altre indicazioni
Aconitum è, per gli omeopati, uno dei principali rimedi del reumatismo articolare acuto. Spesso è efficace sui fenomeni locali, acuti, della diatesi reumatica: Lombaggine, Sclerite, Pleurodinia, Sciatica, ecc.
Colpo di sole. Effetti del calore eccessivo o da scirocco.
Modalità
I disturbi che richiedono Aconitum s'acuiscono durante la notte, verso mezzanotte, e con il calore; sono migliorati dall'aria aperta e dalla traspirazione.
Nota importante:
Aconitum, rapido e violento, è un rimedio d'invasione; cioè è indicato all'inizio della maggior parte delle affezioni ad apparizione brusca, allorché si hanno dei disturbi funzionali intensi, ma poche o nessuna lesione organica. Quando queste lesioni appaiono, l'indicazione di Aconitum cessa ed è sostituita da quella dei rimedi che indicano i nuovi sintomi.
Le bevande acidule (limonate, succhi di frutta, caffè, alcool) annullano la sua azione.

 

Scrivi una recensione

Il Tuo Nome:


La Tua Recensione: Nota: Il codice HTML non è tradotto!

Punteggio: Negativo            Positivo

Inserisci il codice nel box di seguito: